A MARINA DI SIBARI SI ACCENDONO LE “LUCI SUL MARE”: INAUGURAZIONE IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE

La categoria

08/06/2020

A MARINA DI SIBARI SI ACCENDONO LE “LUCI SUL MARE”: INAUGURAZIONE IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE

L’accensione inaugurale del nuovo impianto di illuminazione ai margini della pista ciclabile di Marina di Sibari, ha fatto registrare una buona partecipazione presso lo stabilimento balneare “Storie di Mare”. 

Accanto al Sindaco Giovanni Papasso erano presenti gli Assessori Leonardo Spostato, Gianluca Falbo, Elisa Fasanella, Anna Maria Bianchi; il Vice Sindaco Antonino Mungo, il Presidente del Consiglio Comunale Pasqualino Notaristefano, e una nutrita rappresentanza di consiglieri comunali. 

I lavori coordinati da Engie Spa e realizzati dalla ditta Consip “Alta Tensione Impianti” di Lauro Elvira, erano terminati già a novembre 2019 e collaudati nel successivo mese di dicembre dall’Energy Manager del Comune, Ingegner Corrado Chiavari.

L’intervento è costato complessivamente centoquattordicimila euro. Il pagamento è stato dilazionato in sette anni e il Comune ha già iniziato a gennaio 2020 il saldo delle le rati trimestrali, senza interessi, di quattromila euro.
L’opera rientra nel progetto di efficientamento e riqualificazione della pubblica illuminazione che la Giunta Papasso aveva già predisposto nel 2016 allorquando aveva deciso di aderire alla convenzione “Consip Luce 3”.

La realizzazione del nuovo impianto, finalizzato al rilancio della località turistica cassanese, ha visto, tra l’altro, lo smantellamento di:

- sei torri faro con proiettori a vapori di mercurio da 400 Watt;

- quattro pali corrosi con armature SAP (Service Access Point) da 200 Watt;

- globi sul viale di accesso alla pista ciclabile;

Sono stati, inoltre, installati:

- 54 plinti porta palo con pozzetti di ispezione

- 54 pali da 7 metri fuori terra

- 54 armature da 60 watt ciascuna

- un quadro di alimentazione dotato di orologio astronomico per l’accensione.

Inoltre sono stati realizzati circa due chilometri di cavidotto. Per la dorsale e l’alimentazione dell’armatura sono stati utilizzati oltre 2500 metri di cavo.

La cerimonia di inaugurazione si è conclusa con la benedizione di don Pietro Groccia, Parroco di “San Raffaele Arcangelo” in contrada Lattughelle e Amministratore parrocchiale  della Chiesa “San Giuseppe” di Sibari.

E.Gitto

indietro

torna all'inizio del contenuto