RUMORE E INQUINAMENTO ACUSTICO: ONLINE SUL SITO DEL COMUNE L’ORDINANZA CHE LIMITA LE EMISSIONI SONORE NEGLI ESERCIZI PUBBLICI E NEI LOCALI

La categoria

10/07/2021

RUMORE E INQUINAMENTO ACUSTICO: ONLINE SUL SITO DEL COMUNE L’ORDINANZA CHE LIMITA LE EMISSIONI SONORE NEGLI ESERCIZI PUBBLICI E NEI LOCALI

Con propria ordinanza il sindaco Gianni Papasso ha disposto la limitazione degli orari di utilizzo delle fonti di emissione sonora nei pubblici esercizi di cui alla Legge Regionale 19.10.2009, n. 34, nelle sale giochi o esercizi similari, di cui agli artt. 86 e 88 del TULPS e nei locali e luoghi dove vengono svolte attività di pubblico spettacolo e di intrattenimento, di cui agli artt. 68, 69 e 80 del TULPS.

NEL DETTAGLIO:

le attività di somministrazione, di intrattenimento musicale e di gioco effettuate nei pubblici esercizi di cui alla L.R. 34/2009, nelle sale giochi o esercizi similari di cui agli artt. 86, e 88 T.U.L.P.S. e nei locali e luoghi dove vengono svolte attività di pubblico spettacolo e di intrattenimento, di cui agli artt. 68, 69 e 80 T.U.L.P.S., devono svolgersi senza superare i limiti massimi di esposizione al rumore previsti dalla normativa vigente in materia di inquinamento acustico.

Per le attività suddette, fermo restante le disposizioni delle normative sulla chiusura degli esercizi, svolte mediante l’utilizzo di fonti di emissione sonore fisse e mobili è prevista:

1. Nei centri abitati del territorio comunale la cessazione delle stesse alle ore 01:00 dopo la mezzanotte per il periodo dalla pubblicazione della presente ordinanza fino al 30 settembre;

2. Nella parte del territorio non compresa nell’ambito del perimetro dei suddetti centri abitati, ovvero negli insediamenti turistici situati nella fascia costiera, per il periodo dalla pubblicazione della presente ordinanza fino al 30 settembre, la cessazione delle emissioni sonore dovrà avvenire comunque entro le ore 02:00 dopo la mezzanotte;

PRECISAZIONI:

Per le attività svolte mediante l’utilizzo di fonti sonore fisse o mobili poste all’interno di locali chiusi, non sono previsti limiti di orario, solo ed esclusivamente quando dette attività non comportino emissioni sonore che si propaghino all’esterno del locale ovvero non creino disturbo ai cittadini;

Per l’esercizio delle suddette attività nella fascia oraria tra le ore 01:00 nei centri abitati e oltre le ore 02:00 nella zona costiera dovranno essere adottate tutte le misure idonee ad evitare ogni possibile disturbo alla quiete e al riposo dei cittadini.

 

indietro

torna all'inizio del contenuto