CONSIGLIO COMUNALE DEL 26 MARZO 2021: RESOCONTO

La categoria

27/03/2021

CONSIGLIO COMUNALE DEL 26 MARZO 2021: RESOCONTO

L’assemblea civica della Città di Cassano All’Ionio, riunitasi sotto la presidenza di Lino Notaristefano, ha discusso e approvato, nell’arco di oltre cinque ore, tutti i dieci punti posti all’ordine del giorno della riunione. I lavori consiliari, sono stati caratterizzati, in apertura, dalla consueta fase delle comunicazioni, con il sindaco Papasso che ha ricordato la figura di Francesco Praino, un dipendente comunale deceduto qualche tempo fa, anche e soprattutto per il suo impegno anche nel sociale. Corale, è stata la condivisione e l’apprezzamento per “zio Francesco”. Dal canto suo, il presidente Notaristefano, ha ricordato il buon fine della vicenda giudiziaria riguardante l’incandidabilità del primo cittadino, con la pronuncia delle Suprema Corte di Cassazione. Sull’argomento, hanno manifestato la loro soddisfazione, parlando di “nuovo slancio” per l’azione amministrativa, i consiglieri di maggioranza e i componenti l’esecutivo. Il primo cittadino, a commento, anche dello scioglimento del consiglio comunale, ha parlato di dolorosa vicenda che lascia il segno, sia nei diretti interessati, sia nella comunità cassanese. A seguire, la trattazione dei temi in discussione, partendo dall’informativa, a cura della dottoressa Gaudiano, delegata alla sanità, sull’emergenza Covid-19. Nella disamina, precisa e circostanziata, la relatrice ha riassunto la fase della pandemia sul territorio comunale e la sua gestione, sicuramente efficace, fino ad oggi, nel mentre è in corso l’operazione di vaccinazione della popolazione, dando priorità agli ultraottantenni e poi alle categorie più deboli, nonché agli operatori della scuola e delle istituzioni. Sul tema relativo alla SS 106, licenziato all’unanimità, ha relazionato il sindaco, facendo il punto della situazione. Mentre sul regolamento delle spese di rappresentanza, anch’esso approvato all’unanimità, ha relazionato l’assessore Mungo. Il consiglio, ascoltato le presentazioni dell’assessore Sposato, ha, inoltre, approvato il progetto riguardante la realizzazione di una rotatoria a Prainetta, e la realizzazione di un Parco Giochi a Lauropoli. Sulla questione delle antenne poste sulla Pietra del Castello, dopo la relazione dell’assessore Falbo, il sindaco Papasso ha riassunto la questione riferendo di avere richiesto lo spostamento delle apparecchiature dalla croce, mentre si cercherà una soluzione meno impattante per l’antenna a servizio del sistema di videosorveglianza. Sul punto riguardante i dipendenti ex Lsu-Lpu, dopo circa venti anni, ora stabilizzati presso l’ente, è intervenuto con una circostanziata informativa l’assessore Mungo, delegato anche ai problemi del personale. Il sindaco, dal canto suo, ha ribadito l’impegno profuso dall’amministrazione comunale per implementare, con fondi comunali, l’orario di lavoro, al fini di assicurare servizi più efficaci ed efficienti alla collettività. Infine, gli altri due punti all’esame dell’assise, riguardanti la programmazione per l’affidamento degli incarichi per il biennio 2021-2022 e l’istituzione del regolamento riferito al canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, sono stati approvati all’unanimità. Chiaramente, sugli argomenti all’esame dell’assise, sia i consiglieri di maggioranza che di minoranza sono intervenuti per portare il proprio contributo di idee. La riunione consiliare, a causa dell’emergenza Covid-19 si è tenuta senza la presenza del pubblico, che però ha potuto seguirla tramite la diffusione dell’emittente televisiva locale.

Comunicazione istituzionale – Comune di Cassano All’Ionio

indietro

torna all'inizio del contenuto