RESOCONTO CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 APRILE 2021

La categoria

30/04/2021

RESOCONTO CONSIGLIO COMUNALE DEL 29 APRILE 2021

L’assemblea civica della Città di Cassano All’Ionio, con dieci voti a favore e quattro contrari ha proceduto ad approvare il Rendiconto di Gestione per l’esercizio finanziario riferito all’anno 2020. Sul punto ha tenuto una circostanziata relazione l’assessore delegato al bilancio e finanze, Antonino Mungo. La seduta, coordinata dal presidente Lino Notaristefano, in apertura dei lavori è stata caratterizzata da un’ampia discussione su varie problematiche di interesse collettivo. Il sindaco Papasso nel suo intervento ha ricordato la figura del senatore Salvatore Frasca, recentemente scomparso, che ha guidato le sorti della cittadina jonica per circa dieci anni, e che ha lasciato traccia del suo operato, per il quale il primo cittadino ha proposto alla giunta che ha approvato, l’intitolazione dell’area antistante il palazzo municipale. Ricordato, dal sindaco, dal presidente, e dai consiglieri Gaudiano e Maimone, anche l’ex consigliere e assessore comunale Franco Clausi, e il dipendente in quiescenza, Sante Rodilosso recentemente scomparsi. La delegata alla sanità Carmen Gaudiano, a seguire, ha fatto il punto sul Covid-19, con riferimento agli effetti sul territorio comunale, informando, inoltre, sull’organizzazione delle vaccinazioni in atto. Altri temi trattati, che hanno visto partecipi consiglieri di maggioranza e minoranza, sono stati questioni che riguardano il cimitero, la carenza idrica in alcune contrade rurali, il piano spiaggia e la ristrutturazione della Torre dell’Orologio comunale. Chiusa la fase delle comunicazioni, i lavori sono proseguiti con la trattazione degli argomenti posti in discussione. Dopo l’approvazione, a maggioranza, delle aliquote e detrazioni IMU per l’anno 2021; la presa d’atto, a maggioranza, della delibera di G.C. n. 95 del 06/04/2021 – riguardante le tariffe e coefficienti moltiplicatori per l’anno 2021 – relativi al canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria; l’approvazione, con voto unanime, della convenzione per l’affidamento del servizio di tesoreria; si è passati all’approvazione, avvenuta a maggioranza, con 10 voti favorevoli e 4 contrari, del Rendiconto della Gestione per l’esercizio 2020, l’atto con cui l’ente locale certifica le spese e le entrate effettivamente sostenute durante l’anno. Il punto è stato esposto al vaglio dell’assise, dall’assessore Mungo, che, tra l’altro, ha evidenziato come che il 2020 è stato un anno caratterizzato da una crisi economica che ha portato a delle conseguenze negative per il bilancio, sia per effetto delle mancate entrate, dovute alla contrazione dell’attività economica sul territorio, sia per le maggiori uscite, necessarie per fronteggiare l’emergenza dell’epidemia. Un bilancio, quindi, che da un lato presenta, una riduzione delle entrate a causa di una riduzione generalizzata sia delle entrate tributarie (Imu, Tari, imposta di soggiorno) sia di quelle extratributarie (Tosap, mense scolastiche ecc) e dall’altro lato, presenta maggiori uscite, per l’aumento della spesa corrente straordinaria. Ciò nonostante, ha affermato l’assessore Mungo, questa amministrazione ha approvato lo schema di Rendiconto 2020 con deliberazione dalla giunta comunale e sottoposto all’attenzione di tutti i consiglieri un risultato di amministrazione positivo per € 32.777.187,41 con un fondo cassa al 31/12/2020 pari a euro 7.244.989,44. Il Rendiconto della Gestione per l’anno 2020, quindi, evidenzia nel dettaglio una sana gestione amministrativa asseverata, tra l’altro, dal giudizio positivo del Collegio dei Revisori. Obiettivo dell’amministrazione, ha aggiunto, in un contesto socio-economico debole e in piena crisi pandemica, è stato quello di evitare inasprimenti di aliquote e tariffe che avrebbero inciso negativamente anche in termini di riscossioni, nonché quello di privilegiare un’attività di lotta e contrasto all’evasione e l’elusione dei tributi e dei canoni locali. Lo sforzo dell’amministrazione comunale è di assicurare continuità e stabilità finanziaria dei bilanci futuri. L’evasione sui tributi locali, i vincoli di bilancio insieme alle prospettive economiche sociali dopo la crisi sanitaria, chiamano, pertanto in causa la capacità del governo cittadino guidato dal sindaco Papasso, di saper programmare accuratamente, in termini di gestione economico - finanziaria, il futuro dell’ente locale, per continuare a garantire servizi ai cittadini ad un livello adeguato e dignitoso. L’impegno del sindaco e dell’amministrazione, ha rimarcato, sarà in continua evoluzione, come la ricerca di finanziamenti regionali ed europei, al fine di reperire risorse esterne e non gravare sul bilancio comunale, nel perseguimento di una gestione oculata e lungimirante delle risorse. Un compito, ha concluso, che sarà sempre più impegnativo. E’ seguito il dibattito, che ha fatto da prologo all’approvazione del punto. La riunione è proseguita con l’approvazione, a maggioranza, del regolamento dei controlli interni; l’approvazione, a maggioranza, dei criteri generali per la riorganizzazione degli uffici e dei servizi; e con l’informativa da parte del sindaco Papasso, che ha portato a decisioni unanimi in merito alla questione della realizzazione della S.S. 106 Jonica, Sibari-Roseto Capo Spulico, tema, che ha esaurito l’ordine del giorno.

Lì, 30.04.2021                                                Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni –

 

 

indietro

torna all'inizio del contenuto